::: Editoriale

::: Cultura

::: Scienza

::: Attualita'

::: Diari di Viaggio

::: Costume

::: Storia

::: Architettura

::: Giurisprudenza

::: Psicologia

::: Narrativa

::: Recensioni

::: Mostre

::: Mostre d Eventi

::: Comunicati Stampa

::: Libri

::: Musica

::: Concerti

::: Circolo Unificato dell’Esercito Palazzo Zacco Padova

::: Fondazione Benetton


 
::: 2016
::: 2015
::: 2014

::: 2013
 ::: 2012
::: 2011
::: 2010
::: 2009

 RIFLESSI ON LINE

 Direttore Responsabile
 Luigi la Gloria

 luigi.lagloria@riflessionline.it

 Vice Direttore
 
Anna Valerio
 anna.valerio@riflessionline.it

 

 



 

 

   

 

 

IL BOHEMIEN ANTE LITTERAM
Luigi la Gloria

 

LA MERAVIGLIOSA AVVENTURA DELLA VITA
Anna Valerio

 

IL GRIDO DELLA GRU
Umberto Simone

 

I LUOGHI DEL POSSIBILE E DEL FANTASTICO AI TEMPI DI BULGAKOV
Piera Melone

 

L’AVANGUARDIA CECA E IL MOBILE CUBISTA
Alice fasano

 

STORIE DELL’IMPRESSIONISMO

 

 

PIER MARIA PENNACCHI

 

ODE ALLA PITTURA

 

ANDREA PALLADIO. IL MISTERO DEL VOLTO

 

IL VIAGGIO
Luigi la Gloria

 

LONTANO DALLO STATO DI VEGLIA
Alessandro Giuriati

Edizione nr. 76 del 20/12/2016
    
IL BOHEMIEN ANTE LITTERAM
Luigi la Gloria
 
Salieri, dal quale Franz Schubert andò a lezione per tutto il 1817, lo aveva vivamente spronato a dedicarsi anima e corpo allo studio della musica. Il maestro di corte severo, dal gelido sguardo, impassibile, parco di complimenti, magro, pallido, quasi ieratico sotto le ciprie, i rossetti e i lustrini a un certo punto si alzò e gli disse: “Franz, tu hai talento, sei un poeta della musica e potrai far onore alla mia scuola, ma devi lasciar stare Schiller e Goethe, che sono grandi poeti ma scrivono in tedesco, una lingua non adatta alla musica. Se devi musicare versi pensa a quelli di Metastasio e degli altri poeti italiani; sono gli unici ad essere musicabili, credi a me”...
 

 
LA MERAVIGLIOSA AVVENTURA DELLA VITA
Anna Valerio

Da un certo punto di vista si potrebbe dire che la maggior parte degli organismi viventi che popolano la Terra sia immortale. Parlo dei batteri, organismi costituiti da una sola cellula, che si riproducono sdoppiandosi cioè dando origine a due sé perfettamente identici. E’ proprio nell’invarianza che sta la ragione della loro immortalità.
Le cose, per noi, sono invece molto diverse. Siamo individui complessi, formati da migliaia di cellule e ci riproduciamo quando due di noi creano un nuovo essere che ci assomiglia ma, insieme, è diverso. Lui è altro da noi e con lui operiamo il distacco dalla nostra discendenza. La nostra progenie non solo, dunque, non perpetua il nostro essere, come succede per i batteri, ma sancisce la fine della nostra avventura su questo mondo. Come individui, s’intendei...

 

 
IL GRIDO DELLA GRU
Umberto Simone

Ai versi 19-23 del primo dei due libri che gli sono stati attribuiti, cioè praticamente subito all’inizio della sua opera, dopo appena quattro rapide invocazioni agli dei come doverosa introduzione, Teognide di Megara, rivolgendosi al fanciullo amato, Cirno, proclama, quasi col trionfo dell’eureka di Archimede: “O Cirno, io voglio apporre un sigillo al mio canto, nessuno me lo potrà rubare né guastare quanto ha di buono, e tutti diranno: Sono versi di Teognide il Megarese, il suo nome è famoso fra gli uomini”. Sull’esatta natura di questo sigillo, di questo marchio di fabbrica, o, per usare il termine originale, di questa sphreghis, si sono, inutile dirlo, sprecati come al solito ettolitri d’inchiostro: secondo alcuni la firma consiste nel nome dello stesso poeta...
 

 
I LUOGHI DEL POSSIBILE E DEL FANTASTICO AI TEMPI DI BULGAKOV
Piera Melone

 
Un richiamo, un’invocazione, una preghiera mai sopita, indelebile nel tempo, volta alla speranza, al rifugio, alla protezione che si possono trovare altrove, ma non ovunque: «A Mosca! a Mosca!», ripetono in un’incessante, ritmica litania Ol’ga, Irina, Maša, le “tre sorelle” di Čekov. Proprio Mosca, in ogni sua manifestazione − “Terza Roma” sacra, luogo della nuova borghesia mercantile, composto miraggio, diamante dell’URSS, megalopoli frenetica e rumorosa, con un futuro sempre in divenire − è stata e tutt’oggi è, l’affresco soggettivo e collettivo, l’immagine ideale e al contempo vivida, concreta, immortale di chi, negli anni e dei suoi interminabili mutamenti, l’ha vissuta, temuta, inevitabilmente amata e raccontata con ossequio o appassionata irriverenza nelle pagine-simbolo della letteratura e cultura russa...
 

 
L’AVANGUARDIA CECA E IL MOBILE CUBISTA
Alice Fasano

 
L’esperienza cubista ceca che nei primi vent’anni del Novecento entusiasmò gli architetti avanguardisti, coinvolse anche la progettazione di mobili e l’arredamento di interni. I giovani artisti che scelsero di espandere la loro visione cubista all’ambiente considerato nella sua totalità, furono gli stessi architetti, riuniti nel gruppo SUV, che in quegli anni progettavano le architetture cubiste: P. Janak, J. Gocar, V. Hofman e O. Novotny. Nel 1912 le Officine artistiche praghesi (Prazske umelecke dilny o PUD) cominciarono la produzione di mobili e complementi d’arredo sul modello della Wiener Werkstätte e del Werkbund tedesco. I principali clienti di questo laboratorio furono intellettuali e letterati, dottori, storici, rappresentanti delle arti figurative, attori e registi....
 

 
STORIE DELL’IMPRESSIONISMO

TREVISO, Museo di Santa Caterina
29 ottobre 2016- 17 aprile 2017
I grandi protagonisti da Monet a Renoir da Van Gogh a Gauguin

TIZIANO RUBENS E REMBRANDT. L’immagine femminile tra Cinquecento e Seicento. Tre capolavori dalla Scottish National Gallery di Edimburgo. DA GUTTUSO A VEDOVA A SCHIFANO. Il filo della pittura in Italia nel secondo Novecento...

 

 
GODZILLAND

Un viaggio fantastico dal Mondo Perduto a Jurassic Park
Padova, Centro culturale Altinate San Gaetano
17 dicembre 2016- 26 febbraio 2017

Hanno sostituto coniglietti, cagnolini, gattini e panda come compagni di sonno dei nostri bambini. Sono protagonisti di film di successo, di infinite serie televisive, gruppi musicali si sono dati il loro nome... Se i dinosauri non ci fossero, dovremmo proprio inventarli. Cosa che è avvenuta a Loch Ness dove la memoria del grande rettile anfibio è stata abilmente usata per rendere famoso nel mondo un luogo sino ad allora ignorato. E quasi ci dispiace che l’inganno sia stato decretato ufficialmente tale. I dinosauri, perché di loro si tratta, nel giro di pochi decenni sono diventati una presenza universale, nell’immaginario, nel linguaggio, nelle arti. “Godzil-Land. Un viaggio fantastico dal Mondo Perduto a Jurassic Park” dà conto...

 

 
PIER MARIA PENNACCHI

Un capolavoro restituito dal restauro
Venezia, Galleria dell’Accademia
12 novembre 2016- 13 gennaio 2017

 

Le Gallerie dell’Accademia di Venezia, dirette da Pola Marini, presentano al pubblico, dopo il restauro, un dipinto su tavola di grande pregio artistico, risalente alla fine del Quattrocento, conservato in una collezione privata veneziana. L’opera non era più stata esibita in pubblico dal lontano 1961 quando fu esposta alla mostra mantovana dedicata ad Andrea Mantegna con l’ipotetica attribuzione a Francesco Bonsignori, pittore veronese di stretta osservanza mantegnesca; l’attribuzione a Bonsignori sarebbe poi stata scalzata da quella, prevalente negli studi più recenti, a Girolamo Mocetto. L’intervento conservativo, condotto da Claudia Vittori e diretto da Roberta Battaglia...
 

 
ODE ALLA PITTURA
 

Palazzo Sarcinelli e la sua collezione da Music a Zigaina a Guccione
Conegliano (TV)
Palazzo Sarcinelli 3 dicembre 2016- 8 gennaio 2017

L’esposizione, che aprirà i battenti il prossimo 3 dicembre, documenta i 15 anni di direzione di Palazzo Sarcinelli (1988 – 2002) da parte di Marco Goldin, e si inserisce quale ultimo tassello nei festeggiamenti per il ventennale di Linea d’ombra, la società fondata dallo stesso Goldin a inizio dicembre 1996. Tre lustri che hanno visto la proposta di ben 75 esposizioni, che hanno fatto di Palazzo Sarcinelli uno dei maggiori punti di riferimento italiani per la pittura contemporanea...
 


 
ANDREA PALLADIO. IL MISTERO DEL VOLTO
 

Vicenza, Palladio Museum
4 dicembre 2016- 4 giugno 2017

La vicenda potrebbe piacere a Dan Brown. Nessuno può dire che aspetto avesse Palladio, il più conosciuto architetto degli ultimi cinque secoli. Perché il “padre” della Casa Bianca non ha un vero volto? Guido Beltramini conduce il visitatore nei meandri di una storia che si è fatta leggenda, tra falsificazioni, equivoci e colpi di scena. Giungendo ad una verità che riporta, non a caso, a Erasmo da Rotterdam. Del più conosciuto architetto degli ultimi cinque secoli non esiste un ritratto cinquecentesco....
 

 
IL VIAGGIO
Luigi la Gloria
 
Il sogno di tutta una vita quello del protagonista che, dopo travagliate vicende lontano, oltreoceano, desidera ritornare al paese natio per ritrovare le sue radici e tutto ciò che ha dovuto forzatamente lasciare sessant’anni prima. Ecco dunque il viaggio che, oltre a itinerario geografico è soprattutto un percorso all’interno del proprio io, suggerito e stimolato da incontri apparentemente casuali con altri personaggi che in realtà potrebbero costituire forse semplicemente occasioni di introspezione...
 
 

 
LONTANO DALLO STATO DI VEGLIA
Alessandro Giuriati
 
La raccolta di 12 racconti “Lontano dallo stato di veglia” è stato pubblicato la prima volta come ebook su Amazon nel 2015.
Le sue 12 storie, sono storie nere, “presentate evidenziando le sfumature che riescono ad assumere i rapporti tra gli esseri umani nei loro continui cambiamenti di forma. I personaggi descritti sono marcati da un senso di mancanza, che attribuisce loro un’aura “nera”, di smarrimento delle certezze. I loro comportamenti, segnati dal cinismo o dall’egoismo, costruiscono un simbolo capace di descrivere in modo così semplice e completo la perdita di un riferimento valido, sicuro.” (estratto dal’introduzione dell’autore)....
 
 
       
       
       
       
       
 
RIFLESSI ON LINE - Iscrizione presso il Tribunale di Padova n.2187 del 17/08/2009